Hacker: anche Apple presa di mira, dopo Twitter e Facebook

Scritto da:     Tags:  , , , , ,     Data di inserimento:  20 febbraio, 2013  |  Nessun commento
20 febbraio, 2013
apple hacker

Visite: 843

I sistemi di Apple sono stati violati da un gruppo di hacker. La notizia è stata resa nota  dalla stessa società sottolineando che si tratta degli stessi pirati informatici cinesi che hanno colpito la scorsa settimana Facebook (e prima ancora Twitter, impossessandosi dei dati di cir250 mila iscritti).

Da Cupertino specificano però che «non è stato sottratto alcun dato» e che «si tratta di «un piccolo numero di Mac», presi di mira attraverso un punto debole nel browser Java. «Stiamo lavorando con le autorità» afferma Apple, sottolineando che per i Mac dove è installato Java sarà messo a breve a disposizione un aggiornamento che controllerà il computer e rimuoverà eventuali malware.  Ricordiamo che i computer Mac attuali sono venduti senza il software incriminato e che per usarlo bisogna scaricarlo.

Anche così, però il sistema operativo disabilita automaticamente Java nel caso non fosse utilizzato per 35 giorni. Intanto, per estrema precauzione, si può rimuovere il software o semplicemente evitare di usarlo. Si fa così: su Safari, alla voce Preferenze, sotto la tabella Sicurezza, deselezionare “abilita Java”. Su Firefox, andare su Strumenti, quindi Add-on e poi Plug-in. Disabilitare Java. Su Chrome: andare su chrome://plugins e seguire le istruzioni. C’è un’altra possibilità, se proprio non potete fare a meno di questo software: scaricare e installare Fluid.app, un’ applicazione che permette di stabilire con quali siti si può usare Java.

Notizia a cura di:  http://lampadinalab.wordpress.com/

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: