Fan della mela minacciano fruttivendolo inglese

Scritto da:     Tags:      Data di inserimento:  16 febbraio, 2013  |  Nessun commento
16 febbraio, 2013
mela-apple

Visite: 1332

Norfolk, Inghilterra: un fruttivendolo inglese è stato costretto a cambiare l’insegna del suo negozio, aperto da 20 anni, perché si chiamava The Apple Shop.
E allora, che male c’è nel chiamarsi “Il negozio della mela”, non vende frutta?!
Sì, ma tra centinaia di tipi di frutti proprio la mela doveva scegliere? Non andava altrettanto bene un orange, una pear, un po’ di grapes?
Questo avranno pensato di fronte a quell’insegna alcuni fan di Apple – non c’è dubbio… sfegatati – che, indignati e offesi da una scelta così scellerata, hanno talmente assillato quel povero fruttivendolo da indurlo a cedere: alla fine ha scelto un altro nome per la sua attività :(

Il tutto è cominciato qualche tempo fa, quando il fruttivendolo Geoff Fisher - un piccolo esercente inglese che conduce da vent’anni un’attività ortofrutticola specializzata nella vendita di mele e prodotti affini - ha iniziato a ricevere telefonate per richieste d’assistenza, o semplici informazioni, sui dispositivi targati mela morsicata. iPhone non funzionanti, accessori ricercati in sconto, disponibilità degli ultimi MacBook presentati da pochi giorni dall’azienda. A tutte le domande, l’uomo ha risposto educatamente spiegando il misunderstanding dell’insegna, ma non è bastato.
Le telefonate si sono fatte più più insistenti e i comportamenti sempre più volgari e maleducati. Tra chi minacciava un uso indebito del nome, chi si è indignato per i metodi con cui l’esercente si sarebbe approfittato del buon marchio di Apple, tra promesse di vendette varie ed eventuali, l’uomo ha ribattezzato il suo negozio The Norfolk Cider Shop.
Cider, sidro, sempre di mela si tratta ma almeno non di Apple…

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: