Follia a Cardito, Astuzia dell’Aci

Scritto da:     Tags:  , , , ,     Data di inserimento:  14 febbraio, 2013  |  Nessun commento
14 febbraio, 2013
20130205_cardito

Visite: 4287

Dicono che il passa-parola (per i più esperti di marketing word-of-mouth) sia una risorsa piuttosto valida per un’azienda: decine, centinaia di persone che iniziano a condividere, postare, inviare per mail un contenuto che hanno trovato divertente, interessante o altrettanto raccapricciante. Nel bene o nel male, l’importante è che se ne parli, diceva qualche illustre prima ancora che i genitori di YouTube fossero concepiti dai loro avi.

Il colpo di fortuna, poi, è l’ingrediente segreto della ricetta di un buon word-of-mouth. Ed è proprio questo che ha reso succulento un video che ha girato parecchio in rete ultimamente, intitolato “Follia a Cardito!blocca la via per ore e si incazza pure”. Il video, a differenza di quanto hanno creduto i più, che hanno temuto per la reputazione del povero automobilista, è un fake, ideato e prodotto dalla Paranoid Films Studio di Roberto Amabile circa due anni fa, girato dal regista Emanuele di Bacco, con la produzione esecutiva di Patrick Fiore e Nicolangelo Gelormini, con la creatività di Andrea Paolessi, per l’ Aci, Automobile Club Italiano (fonte Il Corriere del Mezzogiorno), per una campagna sulla guida sicura, con l’intento di conciliare aspetti del divertimento con fini didattici. Il video, rivolto per lo più ai giovani, ha totalizzato parecchie visualizzazioni, ha richiesto 19 mila euro per la realizzazione e la presenza di circa 150 comparse.

Quali sono, dunque, le condizioni che determinano la viralità di uno spot?
L’eleganza, l’ironia? Come accadeva un tempo per gli aforismi che riscuotevano successo? Ci viene da pensare, citando un celebre regista, “Basta che funzioni”!

Ecco il video su YouTube:

 

Notizia a cura di:  http://lampadinalab.wordpress.com/

Lascia un commento