Apps & Mobile / Aziende / Blogger / Competenze Digitali / Innovazione / Marketing / Start Up

Hackathon101

Hackathon101
2 minuti di lettura

Il 22 e 23 marzo Vicenza diventerà la capitale degli hackers (attenzione a non cadere nell’errore comune di assegnare un significato negativo a questo termine) i quali si riuniranno per una 24 ore di full immersion durante la quale, attraverso un brainstorming di idee e di codice applicativo, proveranno a creare nuove soluzioni digitali a partire dagli spunti che verranno offerti loro dagli organizzatori e dalle aziende partecipanti.

Un Hackathon è una maratona di creatività e innovazione durante la quale esperti di informatica e di sviluppo di software quali hackers, programmatori, sviluppatori, grafici e designers, si sfidano, a gruppi, in un contest (concorso a premi).

La potenzialità e la particolarità di questo format sta anche nel fatto che, lanciando l’idea ma non imponendo specifiche condizioni di sviluppo, permette al genio e alla creatività di ogni partecipante di esprimersi liberamente creando così uno spazio nel quale davvero si può sperimentare.

E’ una grande occasione di innovazione a partire dal basso, di raccolta di idee, di networking utile a ridurre il gap tra talento e azienda, nonchè di recruiting di persone e risorse.

wHat

I partecipanti si potranno presentare da soli o in team organizzati (max 5 persone); il numero massimo consentito di iscritti alla competizione è di 101 persone.

I partecipanti dovranno sviluppare app per diverse piattaforme quali Apple iOS, Google Android, Microsoft Windows Phone.

Durante l’Hackathon saranno organizzati dei workshop e delle sessioni di networking per favorire la nascita di collaborazioni e lo sviluppo di nuovi progetti.

wHy

Ai vincitori, scelti con criteri di valutazione trasparenti da una giuria di esperti, saranno riconosciuti dei premi.

Al termine della sessione dedicata ai lavori di creazione e sviluppo, verrà dato al partecipante o al referente di ogni squadra un tempo massimo di 10 minuti per esporre il proprio progetto alla giuria.

L’app non dovrà necessariamente essere un prodotto funzionante al 100%, ma potrà basarsi anche su un prototipo. Saranno infatti valutati il concept, le tecnologie utilizzate, il design, l’innovazione e l’utilità.

Eventuali partners potranno sponsorizzare direttamente la realizzazione di prototipi di app a loro funzionali mettendo in palio i loro premi o servizi.

wHo

Hackathon101 nasce dalla collaborazione fra Confartigianato Vicenza e e l’Ing. Guido Nardo che con un team di startuppers e innovatori porterà a Vicenza i migliori sviluppatori di app.

wHere

Vicenza. In uno spazio di circa 1000 metri quadri messo a disposizione da Confartigianato Vicenza al 5° piano della sede di Via E. Fermi, attualmente in fase di allestimento. La parte dei workshops e di networking si svolgerà al Centro Congressi di fronte allo stabile.

wHere

Alle 14.00 di venerdì 22 avrà inizio la gara che durerà ininterrottamente fino alle 14.00 di sabato 23 marzo 2013 con, in chiusura, la presentazione dei progetti sviluppati da parte dei vari gruppi e la premiazione con consegna dei premi.

La giornata di Venerdì 22 sarà dedicata ad una serie di workshop per le imprese con tematiche che variano dallo sviluppo delle mobile app, dal guerilla marketing ed il social media marketing, dall’ecommerce e dai nuovi modelli di business.

Per informazioni sui workshops o sulle sponsorizzazioni contattare Ing. Guido Nardo (guido.nardo@gmail.com)

Per iscrizioni e maggiori informazioni sull’evento visitate il sito www.hackathon101.it

Foto del profilo di Gianluigi Cogo
Da anni facilita i processi che sfruttano le nuove tecnologie e diffonde cultura digitale nella Pubblica Amministrazione. In rete dai primissimi anni ‘90, a Venezia fonda la prima rete civica ‘Venice On-Line’ e poi il primo portale cittadino: ‘Venezia.Net’. Verso la fine degli anni ’90, assieme ad altri colleghi, crea il primo network dei Comuni della Provincia di Venezia ‘Polo Est’ e, infine, uno dei primi social network italiani: ‘Networkingitalia.it’. Presso la Regione Veneto (dove ora ha la responsabilità della Community Network inserita nella struttura di e-government) crea la prima rete intranet basata su workspace e dinamiche 2.0. Sviluppa, insieme ad altri colleghi di diverse regioni italiane, Ritef, la ‘rete delle regioni per l’e-learning’ ed è fin dai primi anni 2000 uno dei protagonisti del Cisco Networking Academy in Italia. Attualmente svolge consulenze per Università, Centri di Formazione Pubblici e Privati e Ministeri, per divulgare le dinamiche e i valori della ‘collaborazione e della partecipazione’. E’ docente presso la Facoltà di Informatica dell’Università Ca Foscari di Venezia del corso ‘Social media e smart apps’, Presidente di Assint (Associazione per lo sviluppo dell’innovazione e delle nuove tecnologie), è stato anche Segretario Generale dell’Associazione Italiana per l’Open Government, Componente del Comitato Scientifico della rivista Egov, membro dell’esecutivo dell’Istituto per le Politiche dell’Innovazione, fondatore/animatore della rete degli innovatori della pubblica amministrazione, consulente di FormezPA e molto attivo con il suo blog: http://webeconoscenza.net/. Ha ideato e promosso il primo Barcamp degli innovatori della Pubblica Amministrazione e collabora come docente e curatore scientifico per master e corsi sull’e-government 2.0 e sull’Enterprise 2.0. Scrive su diverse riviste del settore e ha pubblicato i libri: ‘La cittadinanza digitale’ , ‘I siti web delle Pubbliche Amministrazioni’ e ' I Social Network nella PA'.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>