Blogger / Innovazione / Marketing / Smart City / Social Media / Strategia / Turismo 2.0 / Web Marketing

Destination Marketing: Slovenia e Grecia si promuovono attraverso gli occhi dei locals

Destination Marketing: Slovenia e Grecia si promuovono attraverso gli occhi dei locals
2 minuti di lettura

Conoscere la vera essenza di un territorio è forse ciò che il vero viaggiatore desidera. Il concetto di travelling like a local esiste da sempre, ma oggi più che mai il web rende possibile mettere in contatto realtà locali in grado di mostrare al turista gli aspetti più veri della propria terra. Due esempi di destination marketing ci fanno capire come si possa promuovere in maniera efficace una meta turistica promuovendola attraverso il web e i social media.

Winter Slovenia

Pensare alla Slovenia come destinazione invernale, a un passo dall’Italia e le sue belle montagne, non è così scontato. La sfida di Slovenian Tourist Board per la stagione 2012/2013 è stata proprio quella di promuovere il Paese come meta per gli sport invernali usando la viralità dei social media. La campagna #winterslovenia è stata lanciata prima di Natale attraverso Twitter, cercando di coinvolgere utenti altamente profilati, generando oltre 1.500 tweets e raggiungendo in totale oltre 400.000 tweeters (dati: slovenia.info). La strategia prevedeva anche l’uso di Instagram, per promuovere la vera Slovenia attraverso le foto di residenti e turisti. In soli 20 giorni di campagna sono stati registrati numeri straordinari (oltre 1 milione e mezzo di impressions per #winterslovenia): la forza di questa campagna è stata senza dubbio quella di coinvolgere i potenziali turisti nel momento dell’anno in cui stavano prenotando la vacanza. Una campagna efficace, basata sul passaparola e sulla viralità delle immagini veicolate tramite Instagram, in grado di portare la Slovenia come destinazione invernale alternativa all’attenzione dei viaggiatori in procinto di decidere cosa fare durante l’inverno.

This is Athens, MY Athens

Un altro caso molto interessante di promozione e rivalutazione di destinazione turistica è quello di This is Athens, una campagna iniziata circa due anni fa dall’Ente del Turismo Greco e proseguita lo scorso anno con una nuova versione, This is MY Athens. La campagna si basa sul concetto di travelling like a local, dove il patrimonio di conoscenze dei residenti è messo a disposizione gratuitamente per i turisti. Il progetto è partito coinvolgendo gli utenti ad uploadare le foto dei propri viaggi ad Atene, raccontando attraverso le immagini il vero volto della città. Ad oggi sono state caricate oltre 5000 foto. This is MY Athens è la prosecuzione di questa strategia: dopo aver conosciuto tramite la precedente campagna il volto migliore della Grecia, i turisti possono mettersi in contatto con gli stessi cittadini che diventano i loro tourist angels, offrendosi di accompagnarli durante la visita e facendo scoprire loro gli aspetti più autentici del territorio ateniese. I due casi sono ottimi esempi di come sia possibile promuovere in maniera differente una destinazione puntando semplicemente su ciò che il territorio stesso ha da dire. D’altronde, i migliori ambasciatori di un paese sono i suoi cittadini.

Foto del profilo di Michela Passarin
Appassionata di scrittura, turismo e arte contemporanea, nel 2005 apro il mio primo blog e non riesco più a smettere. Laureata in Comunicazione all'Università di Padova nel 2008, con una tesi su turismo e social web, mi specializzo in Comunicazione Istituzionale con un project work sui servizi di accoglienza di Roma Capitale. Dopo Verona, Padova e Venezia, attualmente vivo a Roma, dove sono approdata al social media marketing, viaggiando attraverso uffici stampa, blog, community management e content editing.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>