WhatsApp a pagamento: l’alternativa e’ WeChat

Scritto da:     Tags:  , , , ,     Data di inserimento:  30 gennaio, 2013  |  Nessun commento
30 gennaio, 2013
we chat

Visite: 3129

Se fino a poco tempo fa erano solo chiacchiere ora è ufficiale, WhatsApp, l’applicazione di messagistica online, è diventata a pagamento.
Molti utenti del servizio sono stati già avvisati con una notifica che il loro account  verrà bloccato a meno che non venga rinnovato l’abbonamento al servizio.
Alcuni di voi leggendo queste righe diranno: ”Ma non è vero io lo uso gratis!”, sì è vero, ma tra non molto arriverà anche a voi un avviso che bloccherà il vostro account e addio messaggi gratis su rete dati.

Non ci credete? Fate così, entrate in: Whatsapp-> Impostazioni-> Informazioni Account-> Informazioni sul pagamento.
Noterete la dicitura “Scadenza del servizio” che indica la data in cui WhatsApp diventerà a pagamento. Il problema non è pagare per avere Whatsapp funzionante, si parla di meno di un euro, neanche un caffé, il vero problema è che molti non hanno alcuna carta prepagata al proprio account Google o Apple o Windows, quindi non si può neanche acquistarlo.

Ovviamente non mancano le alternative, una su tutte è sicuramente Viber, anch’esso gratuito e decisamente molto funzionale, che è sostanzialmente una copia di Whatsapp, con qualche caratteristica aggiuntiva, e sicuramente molti di voi già lo utilizzano.
L’alternativa arriva dalla Cina e dall’India dove sta spopolando un nuovo servizio di messaggistica: WeChat.
Il principio di funzionamento di WeChat è identico a Whatsapp e Viber: tramite il vostro numero cellulare e il numero di telefono dei vostri amici in Rubrica telefonica potrete messaggiare gratis. Inoltre tramite WeChat potrete inviare anche messaggi audio, foto o video, e non mancano le videochiamate.
Inoltre il sistema di geolocalizzazione vi permetterà di vedere quali amici online si trovano vicino a voi, ovviamente quest’ultimo servizio è disattivabile nel caso desideriate un po’ di privacy.
Tante le novità di WeChat come la funzione social, ovvero Moments, con cui potrete condividere “stati” e foto come se foste su Facebook o Instagram. O come la divertente funziona Snake, ossia scuotendo il cellulare WeChat vi metterà in contatto con una persona a caso nel mondo che sta compiendo la stessa azione, una sorta di ChatRoulette.
Purtroppo in Italia è ancora poco utilizzata, forse appunto perché per molti Whatsapp risulta ancora in fase di “prova gratuita”, ma quando diventerà a pagamento pagherete per averlo?
E se poi i vostri amici passeranno a WeChat o Viber cosa farete?
Ricordiamo che WeChat è disponibile per Android, Apple iOS e Windows Phone.

Notizia a cura di: http://lampadinalab.wordpress.com/

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: