Apps & Mobile / Aziende / in evidenza / Informazione / Innovazione / Marketing / Start Up / Strategia

Newscron lancia la prima versione nativa per i-Pad e nuove versioni per i-Phone e Android

Newscron lancia la prima versione nativa per i-Pad e nuove versioni per i-Phone e Android
1 minuti di lettura

Con l’inizio del 2013 gli utenti di Newscron hanno a disposizione una nuova versione nativa per iPad e la possibilità di consultare Newscron su computer, nonchè diverse migliorie alle versioni per i-Phone e Android.

Dopo l’ingresso sul mercato Italiano a fine 2012 è stato inoltre ampliato il pacchetto di giornali per l’Italia che ora comprende le maggiori testate nazionali.

Il successo di questo servizio si basa sul fatto che, vista la continua diffusione delle versioni on-line di magazine, quotidiani e riviste, per i lettori diventa dispendioso, in termini di tempo visitare ciascun sito web per ricercare le notizie di proprio interesse. E’ da questa premessa che prende vita Newscron, il primo aggregatore semantico multilingua di notizie on-line nato  come progetto di ricerca al Politecnico Federale di Zurigo.

La Start-up Newscron ha la sua sede presso l’incubatore d’azienda CP Start-up a Lugano. Il primo finanziamento è stato assicurato da un pool di Business Angel. In questo momento sono quasi 100 le testate aggregate. L’obiettivo del giovane team è di diventare l’i-tunes delle notizie

Newscron è gratuita ed è disponibile in versione web e App per iPhone, iPad e Android: www.newscron.com/vai

Foto del profilo di Gianluigi Cogo
Da anni facilita i processi che sfruttano le nuove tecnologie e diffonde cultura digitale nella Pubblica Amministrazione. In rete dai primissimi anni ‘90, a Venezia fonda la prima rete civica ‘Venice On-Line’ e poi il primo portale cittadino: ‘Venezia.Net’. Verso la fine degli anni ’90, assieme ad altri colleghi, crea il primo network dei Comuni della Provincia di Venezia ‘Polo Est’ e, infine, uno dei primi social network italiani: ‘Networkingitalia.it’. Presso la Regione Veneto (dove ora ha la responsabilità della Community Network inserita nella struttura di e-government) crea la prima rete intranet basata su workspace e dinamiche 2.0. Sviluppa, insieme ad altri colleghi di diverse regioni italiane, Ritef, la ‘rete delle regioni per l’e-learning’ ed è fin dai primi anni 2000 uno dei protagonisti del Cisco Networking Academy in Italia. Attualmente svolge consulenze per Università, Centri di Formazione Pubblici e Privati e Ministeri, per divulgare le dinamiche e i valori della ‘collaborazione e della partecipazione’. E’ docente presso la Facoltà di Informatica dell’Università Ca Foscari di Venezia del corso ‘Social media e smart apps’, Presidente di Assint (Associazione per lo sviluppo dell’innovazione e delle nuove tecnologie), è stato anche Segretario Generale dell’Associazione Italiana per l’Open Government, Componente del Comitato Scientifico della rivista Egov, membro dell’esecutivo dell’Istituto per le Politiche dell’Innovazione, fondatore/animatore della rete degli innovatori della pubblica amministrazione, consulente di FormezPA e molto attivo con il suo blog: http://webeconoscenza.net/. Ha ideato e promosso il primo Barcamp degli innovatori della Pubblica Amministrazione e collabora come docente e curatore scientifico per master e corsi sull’e-government 2.0 e sull’Enterprise 2.0. Scrive su diverse riviste del settore e ha pubblicato i libri: ‘La cittadinanza digitale’ , ‘I siti web delle Pubbliche Amministrazioni’ e ' I Social Network nella PA'.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>