Ascolti televisivi: l’impatto dei social media

Scritto da:     Tags:  , , , ,     Data di inserimento:  9 gennaio, 2013  |  Nessun commento
9 gennaio, 2013
social-tv

Visite: 1211

I social media hanno un impatto estremamente positivo sugli ascolti televisivi, grazie a un nuovo gruppo di appassionati telespettatori che, utilizzando i social per commentare e confrontarsi sui programmi e sulla pubblicità televisiva, influenza le scelte e le opinioni riguardo ai contenuti e, soprattutto, ai brand. È quanto emerge dall’ultima ricerca curata da “Initiative” a livello globale basata su un’attenta analisi della Social TV. “The New Power of Television”, questo il titolo della ricerca,  indaga in che modo i Social Media sosterranno il futuro della TV, e rivela che la TV sta vivendo una fase di rinascita grazie alle tecnologie digitali e alla crescita dei social media.

Nel corso dell’ultimo decennio, gli esperti del mondo della pubblicità hanno più volte annunciato il declino della televisione, tant’è che i marketers e le agenzie hanno iniziato a ricercare soluzioni creative e nuovi mezzi da integrare allo spot da 30 secondi. Ciò nonostante la ricerca condotta da “Initiative”, unica nel suo genere, mostra come  il futuro della televisione non sia mai apparso così florido. L’istituto di ricerca è entrato in contatto con più di 8.000 consumatori in Argentina, Australia, Canada, Cina, Germania, Paesi Bassi, Stati Uniti e Regno Unito per capire come la televisione e i social media lavorino in sinergia tra loro, nel creare un nuovo, unico ed estremamente efficace strumento pubblicitario. Piuttosto che sostituirla, la tecnologia digitale ha dato alla televisione l’opportunità e gli strumenti per trasmettere su più schermi e su più devices, creando un fenomeno all’interno dei social media in grado di amplificare la comunicazione sia dei contenuti (programmazione televisiva) sia dei messaggi (creatività pubblicitaria).

La fruizione televisiva combinata ai social media ha creato un gruppo molto influente di nuovi telespettatori, i cosiddetti “TV Talkers”. Composto da un pubblico di persone di età compresa tra i 16 e i 54 anni,  il gruppo dei TV Talkers tende a condividere gli spot di proprio interesse e a postarli regolarmente sui social network, condividendo le storie dei brand e diffondendone i messaggi. Attraverso “The New Power of Television” si capisce come oggi la televisione e i social media si presentino ai marketers come un mix sinergico in grado di offrire opportunità creative del tutto inaspettate. I protagonisti sono un nuovo gruppo di telespettatori tecnologicamente abili ed appassionati, capaci di incidere attraverso i social media sulle scelte di brand e sulle decisioni d’acquisto degli utenti.  La TV sta generando conversazioni online che, a loro volta, motivano le persone a passare più tempo davanti alla televisione.

Notizia a cura di:  http://lampadinalab.wordpress.com/

Lascia un commento