Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Apps & Mobile / Gamification / in evidenza / Marketing

Microsoft propone Wordament, il primo gioco per iOS che si abbina con Xbox

Microsoft propone Wordament, il primo gioco per iOS che si abbina con Xbox
1 minuti di lettura

C’è qualcosa di strano e di sottile in questa nuova uscita di Microsoft. Forse la Xbox potrebbe essere un’ottima piattaforma anche per i giochi di Cupertino?
Wordament non è l’unico gioco di Microsoft per IOS e sappiamo che accordi fra i due colossi ci sono e ci son sempre stati. Basti pensare che tutto il cloud di Apple gira su piattaforma Azure di Microsoft.

Nulla di mirabolante, sia chiaro, Wordament è solo un gioco di ‘parole’ e di abilità in rete. Gli sfidanti hanno due minuti di tempo per risolvere i puzzle e sfruttare i bonus. La Xbox diventa il server dove vengono pubblicate le classifiche.

Un tavolo con delle lettere poste in una griglia 4×4. L’obiettivo: riuscire a creare il maggior numero di parole di senso compiuto. La sfida: battere altri giocatori al tavolo e scalare la classifica di rendimento.

È possibile accedere al gioco utilizzando gli account Xbox o di un qualsiasi account Microsoft, ad esempio, Hotmail, SkyDrive o Windows 8. Ma si può anche giocare come ospite.

Leggendo le valutazioni degli utenti sullo Store di Apple, però, ci si accorge di una grave mancanza. Il gioco non è progettato per iPhone5. Peccato.

Resta il fatto che, come direbbe Mel Brooks: SI PUO’ FARE! E non è detto che questa strana coppia possa ripensare, in futuro, a una strategia comune per i giochi on line.

 

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Foto del profilo di Gianluigi Cogo
Da anni facilita i processi che sfruttano le nuove tecnologie e diffonde cultura digitale nella Pubblica Amministrazione. In rete dai primissimi anni ‘90, a Venezia fonda la prima rete civica ‘Venice On-Line’ e poi il primo portale cittadino: ‘Venezia.Net’. Verso la fine degli anni ’90, assieme ad altri colleghi, crea il primo network dei Comuni della Provincia di Venezia ‘Polo Est’ e, infine, uno dei primi social network italiani: ‘Networkingitalia.it’. Presso la Regione Veneto (dove ora ha la responsabilità della Community Network inserita nella struttura di e-government) crea la prima rete intranet basata su workspace e dinamiche 2.0. Sviluppa, insieme ad altri colleghi di diverse regioni italiane, Ritef, la ‘rete delle regioni per l’e-learning’ ed è fin dai primi anni 2000 uno dei protagonisti del Cisco Networking Academy in Italia. Attualmente svolge consulenze per Università, Centri di Formazione Pubblici e Privati e Ministeri, per divulgare le dinamiche e i valori della ‘collaborazione e della partecipazione’. E’ docente presso la Facoltà di Informatica dell’Università Ca Foscari di Venezia del corso ‘Social media e smart apps’, Presidente di Assint (Associazione per lo sviluppo dell’innovazione e delle nuove tecnologie), è stato anche Segretario Generale dell’Associazione Italiana per l’Open Government, Componente del Comitato Scientifico della rivista Egov, membro dell’esecutivo dell’Istituto per le Politiche dell’Innovazione, fondatore/animatore della rete degli innovatori della pubblica amministrazione, consulente di FormezPA e molto attivo con il suo blog: http://webeconoscenza.net/. Ha ideato e promosso il primo Barcamp degli innovatori della Pubblica Amministrazione e collabora come docente e curatore scientifico per master e corsi sull’e-government 2.0 e sull’Enterprise 2.0. Scrive su diverse riviste del settore e ha pubblicato i libri: ‘La cittadinanza digitale’ , ‘I siti web delle Pubbliche Amministrazioni’ e ' I Social Network nella PA'.

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register