Facebook: con Year in Review si ripercorre il 2012 con un click!

Scritto da:     Tags:  , , ,     Data di inserimento:  19 dicembre, 2012  |  Nessun commento
19 dicembre, 2012
facebook review 620x345

Visite: 661

Da sempre la fine dell’anno è il momento dedicato ai bilanci e  ai ricordi, di tutto quello che di di bello o brutto è accaduto negli ultimi 365 giorni. Ovviamente non poteva mancare il contributo dei social network per aiutarci a sintetizzare il nostro 2012 “virtuale” sui social e per questo Facebook ha creato un’applicazione che ci consente di celebrare degnamente il momento, Facebook Year in Review. In particolare, quest’anno Zuckerberg ha pensato di incentrare il momento-ricordo dei suoi utenti sul tanto discusso Diario. Da qualche giorno è infatti possibile condividere con i nostri amici il nostro “riassunto” del 2012, che racchiude i 20 momenti più importanti del nostro anno su Facebook: gli eventi più significativi, i post in evidenza di maggior successo, le nostre storie più popolari e gli album di foto più visti. Inoltre, un immediato conteggio di quanti nuovi amici abbiamo “conosciuto”, di quante persone ci hanno inviato auguri pubblici per il nostro compleanno e quanti nuove pagine ci sono piaciute. Creare il vostro “Year in Review”(Purtroppo, non disponibile per le “Facebook Fan Page”) è facilissimo, basta andare sul sito FacebookStories.com/2012 e cliccare sul link in evidenza. Condividerlo con gli amici è questione di un “click”! Ma non è finita qui, all’interno del sito dedicato alle Facebook Stories, potrete trovare anche di più: un resoconto dettagliatissimo su ciò che ha fatto più “rumore” sul social network nell’ultimo anno. Persone, eventi, cose e luoghi che hanno inciso maggiormente sulle discussioni sociali. Gli elenchi di tendenza sono molti, suddivisi per nazione e in ognuna di essa troviamo diverse classifiche. Per l’Italia sono tre: gli argomenti di cui si è parlato di più, i luoghi più visitati e le canzoni più ascoltate. Se era lecito aspettarsi che l’argomento più discusso nel nostro paese fosse il “terremoto”, il secondo posto di Mario Monti e il terzo dell’altro Mario nazionale, Balotelli, lasciano di che riflettere. Tra le canzoni più ascoltate, secondo posto per il tormentone P.E.S. dei Club Dogo, preceduta solo da Nothing But The Beat di David Guetta. Tra i luoghi, invece, grande successo per i più grandi stadi italiani, ma a dominare è la magica Piazza San Marco a Venezia. E chi fa parte invece delle vostre personalissime classifiche del 2012??

Notizia a cura di http://lampadinalab.wordpress.com/

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: