Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Agenda Digitale / in evidenza / Innovazione / Innovazione Sociale / Marketing

Scuola: il sussidiario diventa App

Scuola: il sussidiario diventa App
2 minuti di lettura

I tempi stanno cambiando anche tra i banchi di scuola e il modo di studiare prova a reggere il passo delle tecnologie. E’ stato  infatti presentato in occasione di “ABCD”, il salone dell’educazione, dell’orientamento e del lavoro di Genova, un progetto per l’apprendimento che prevede un mix di apparecchi mobili di ultima generazione, software e servizi online.

Il punto di forza del progetto è la piattaforma interattiva, espressamente studiata per Windows 8, e realizzata in collaborazione con Giunti Scuola, Intel, e Paperlit. La piattaforma prende il nome dal tradizionale sussidiario cartaceo e offre agli studenti la possibilità di utilizzare pc e tablet di ultima generazione per accedere ai contenuti e alla didattica con modalità nuove ed elevati livelli di interattività. Scienze, Storia, Matematica e Geografia sono a portata di clic. Non si tratta però di una statica trasposizione da carta a pagina elettronica.

I testi sono arricchiti da contenuti multimediali e interattivi studiati appositamente per tablet e pc. Si può sottolineare, inserire note, usare il dito come un evidenziatore. E uno strumento semplice e accattivante  consente di scegliere colore e tipo del tratto e di intervenire sulla pagina. A marcare la differenza con altri strumenti già sul mercato  è l’ambiente “compiti”: lo studente si può “loggare” in un corso aperto dall’insegnante, eseguire gli esercizi da lui assegnati o caricati dall’editore; può eseguire i test (quiz, domande chiuse, domande aperte) e calcolare il punteggio con il tool di autovalutazione. Qualsiasi lavoro fatto potrà essere immediatamente condiviso sia con il docente che con altre persone via mail. Nel caso sia costretto a saltare le lezioni per motivi di salute, l’alunno potrà essere seguito e valutato da remoto.

La vocazione collaborativa consente inoltre di condividere voti, forum, messaggi, e comunicazioni alla famiglia. La sperimentazione coinvolge attualmente sei scuole a livello nazionale. A ogni classe coinvolta sono stati consegnati tablet di ultima generazione e Windows 8. Obiettivo, monitorare il livello di apprendimento e di utilizzo dell’apparato tecnologico e valutare l’impatto sull’attività didattica dei ragazzi e sull’insegnamento dei docenti; ma anche ridurre il divario digitale tra studenti e docenti. E la speranza è che la piattaforma venga adottata in futuro dal maggior numero possibile di scuole.

Notizia a cura di http://lampadinalab.wordpress.com/

 

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Foto del profilo di Lampadina Lab
LampadinaLab è principalmente un laboratorio di idee. Siamo nate nel dicembre 2011, in ambito universitario. Data la necessità sociale di darci una forma ci descriviamo come Social Media Communicators. Ci occupiamo di comunicazione in tutte le sue fasi, dall’analisi contestuale alla pianificazione delle idee, dalla creazione di contenuti all’animazione dei canali social. La nostra intenzione principale è quella di dare contenuto alle tecnologie, di dargli vita, nella maniera più originale possibile. Comunicare è un istinto a cui cerchiamo di dar forma attraverso la creatività, sfruttando le opportunità che ogni media ci offre. Siamo cinque: Oriana Bottini, Valentina Canu, Eleonora Ciali, Sara Di Costanzo, Daniela Mannini. LampadinaLab collabora con Alessia Canu per la realizzazione grafica. Le nostre competenze professionali si muovono in ambienti diversi e il nostro desiderio di crescere professionalmente ci spinge ogni volta a dare il massimo dell’impegno per incrementare il nostro bagaglio culturale. Ci occupiamo di Social Media Management e Animation, Blogging, Fotografia e Videomaking, Rassegna stampa, Gestione e Copertura di eventi in loco e on line. La nostra filosofia è quella di ideare una modalità di lavoro aperta e mutevole che favorisca le dinamiche di gruppo; professionalità e preparazione tecnica associata alla creatività e al desiderio di ideare qualcosa di nuovo. Blog: http://lampadinalab.wordpress.com/

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register