Google sempre piu’ “motore di risposta”

Scritto da:     Tags:  ,     Data di inserimento:  6 dicembre, 2012  |  Nessun commento
6 dicembre, 2012
esempio-knowledge-graph

Visite: 987

Google ha ufficialmente annunciato l’arrivo sul dominio .it del “knowledge Graph”, che integrerà dati provenienti da una serie di fonti esterne direttamente nelle pagine di risposta del motore di ricerca (Googleitalia.blogspot.it/2012/12/knowledge-graph-verso-il-motore-di.html).

Questa evoluzione, già attiva da tempo negli USA, era molto attesa perchè arricchisce in maniera sostanziale l’esperienza di ricerca degli utenti, fornendo loro moltissimi dati aggiuntivi che rendono le pagine di risposta di Google (SERP) molto più esaustive.

I dati provengono principalmente da fonti pubbliche come Freebase, Wikipedia e il CIA World Factbook, ma includono anche molti altri siti considerati attendibili dal motore di ricerca e potranno essere perfezionati dagli utenti stessi.

Al momento le “entità” registrate in queste fonti sono oltre 570 milioni, con oltre 18 miliardi di informazioni e relazioni tra loro. Questa innovazione potrebbe abbassare sensibilmente i tassi di clic registrati normalmente sui siti presenti nella pagina dei risultati, soprattutto per ricerche di tipo “informativo” (come ad esempio:”quando è nato il personaggio X”), per cui già oggi si registra oltre il 30% di utenti che non cliccano su nessun risultato perchè hanno già trovato la risposta che cercavano nella SERP.

L’implementazione del knowledge graph in italiano segue da vicino il piccolo restyling grafico che ha visto i collegamenti alle ricerche verticali (immagini, maps, shopping, ecc.) spostati dalla colonna laterale sinistra a un menù orizzontale posto sotto la casella di testo per la ricerca.

A Mountain View ce la stanno mettendo davvero tutta per rispondere bene alle nostre domande… e per tenere il più possibile gli utenti su Google! ;-).

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: