Il turismo corre sulla rete: l’assist di TripAdvisor al BTO 2012

Scritto da:     Tags:  , , , , , , , ,     Data di inserimento:  3 dicembre, 2012  |  Nessun commento
3 dicembre, 2012
Bto 2012: numeri da capogiro ma l'importante è aver capito quanto contano social, blog e recensioni per il nostro turismo

Visite: 1123

I numeri fanno scalpore ma sono le idee che fanno la differenza. E’ tutto qui, anzi è molto oltre, il senso del BTO 2012, che si è concluso a Firenze lasciando un segno molto importante, ma anche un’eredità pesantissima, sul futuro del turismo mobile e online – ma forse sarebbe meglio dire sul turismo e basta – italiano. I diktat che emergono sono semplici e diretti: senza web il turismo non può stare, proprio perché ormai il potenziale cliente di un servizio turistico usa Internet – ma non il sito della singola struttura, bensì tutta la rete – per decidere dove, quando e come partire. Un uso non solo informativo, però, ma soprattutto confidenziale: c’è bisogno di commenti positivi, di recensioni utili, di sicurezza già provata. Si alza il livello delle informazioni, quindi, ma occhio a “quali” informazioni si danno. L’albergatore 3.0, insomma, è già avvisato.

Obbligatorio, però partire dal successo finale dell’evento fiorentino: 3.245 partecipanti, 6.421 presenze, 155 relatori87 eventi, 198 giornalisti accredidati, 120 tra storytellers e bloggers, l’hashtag #bto2012 tra i top trends del 29 e 30 Novembre. Nella seconda giornata si è parlato soprattutto di startup 2.0 e strategieGnammo, Go Hasta, Change your Flight, Bid My Travel: realtà giovani e vincenti perché puntano a chiarire i prezzi, a fotografare in tempo reale l’altalena delle quotazioni. Quello di cui ha bisogno chi cerca è chiarezza e immediatezza. Pochi fronzoli, poche difficoltà perché il tempo è denaro.

Non solo. Un clamoroso assist al BTO lo ha fornito la ricerca condotta da PhoCusWright per Tripadvisor che ha studiato, con il metodo survey, come i viaggiatori si muovono nel ricercare alloggi nelle mete che stanno per raggiungere. Non è solo questione di recensire una vacanza, ma soprattutto di farlo se la vacanza è positiva. Il che, ovviamente, porta visibilità a chi lascia il segno mentre chi è “dimenticabile” non ci appare neppure, sul web. Il numero magico però è il 53 (per cento, si intende): più della metà del campione intervistato da Tripadvisor non prenota un albergo se questo non è recensito online. Come a dire: se non ci sei, lascia perdere.

Poi, le donne. Merita spazio DonnaWeb, contest tutto al femminile dedicato ai talenti digitali che il BTO ha voluto rivolgere alle professioniste della rete. La location dell’imperdibile “Onoff Dentro e Fuori la Rete“ sarà ancora Viareggio, dove dal 14 al 16 dicembre si parlerà di arte creativa e web, con coinvolgimento totale di blogger, artisti e cittadini di Pietrasanta. Tavole rotonde, incontri sulla rete con le finaliste del concorso e un nuovissimo contest per le travel blogger, che verranno sguinzagliate per la città alla ricerca degli angoli più nascosti a raccontare ancor meglio la città d’arte. Attraverso dettagli prettamente femminili, o meglio che solo una sensibilità femminile può scoprire. Il turismo è anche questo. Oggi più che mai.

Lascia un commento


Ti potrebbe interessare anche: