Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn
Agenda Digitale / E-government / in evidenza / Innovazione / Marketing / Social Media

Italiani su Internet: da casa due famiglie su tre

Pubblicati i dati di penetrazione del web nelle famiglie italiane: la media online per individuo è 1 ora e 26 minuti
1 minuti di lettura

Ventinove milioni di utenti unici, con un incremento del 6,9% rispetto alle precedenti rilevazioni. L’audience online cresce, nei dati messi a disposizione da Audiweb che stimano l’utilizzo effettivo di Internet da parte degli italiani dai 2 anni in su, che accedono al web tramite un pc da casa, ufficio, Internet Point e altro.

Forse però il dato più significativo del rapporto è l’audience online nel giorno medio, con 14,8 milioni di utenti (+13,2%), che hanno fruito del mezzo in media per 1 ora e 26 minuti. Che però aumenta esponenzialmente – il dato non è disponibile ma facilmente intuibile, almeno a grandi linee – se si considerano i giovani di età compresa tra gli 11 e i 34 anni, con un tasso di penetrazione del 90%, poco meno di laureati (98,1%), diplomati (93,6%), occupati in generale (90,2%). Costantemente su Internet invece i dirigenti, quadri e docenti universitari (100%), distanziati di un nonnulla da imprenditori, liberi professionisti (98%) e impiegati o insegnanti (97,7%). Si migliora, quindi, ma ancora resta un po’ di classismo sociale.

Il profilo socio-demografico degli internauti è ovviamente dato che fa storia, così come i contenuti che i navigatori cercano su Internet: spaventoso aumento delle ricerche di video online (Audiweb Objects Video), visto che nel mese di ottobre 6.2 milioni di utenti hanno visualizzato almeno un contenuto video online su uno dei siti degli editori iscritti al servizio, con una media di 25 minuti di tempo speso per persona.

Piccolo inciso sulla situazione digital divide e broadband: nei primi nove mesi del 2012, oltre due terzi delle famiglie italiane afferma di avere almeno un computer di proprietà (in totale 15 milioni) e 14 milioni di nuclei accede al web da casa. Discreti anche i dati sulla banda larga, presente nelle case di circa 9.8 milioni di famiglie (69.8%): il 27% di queste accede tramite chiavetta, gli altri con abbonamento flat.

Email Print Twitter Facebook Google LinkedIn

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi richiesti *

Puoi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Register